Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

24 marzo dalle ore 15.00 -Buon compleanno Dario!

Giovedì 24 marzo dalle ore 15.00  su Rai5

La programmazione della giornata monografica Buon compleanno Dario! che Rai Cultura dedica al premio Nobel Fo, nel giorno del suo novantesimo compleanno. 

Verranno offerte al pubblico delle vere e proprie sorprese: un inedito e alcuni lavori recuperati dal ricchissimo repertorio dell'autore-attore.

La programmazione:

Ore 15:00

Lo svitato
Film

Realizzato nel 1956 da Carlo Lizzani, e interpretato da Dario Fo, Franca Rame e Georgia Moll. È la storia di Achille, fattorino in un giornale milanese della sera. Preso per un giornalista, riesce a scrivere un articolo che viene pubblicato dal giornale. Ha poi l’occasione di fare un reportage fotografico e un’intervista con il mostro della via Emilia, che gli frutta una gratifica e un elogio da parte del direttore. Nel frattempo conosce Gigi, losco individuo che gli propone di rubare alcuni cani di razza per poi acquistare fama con i servizi sullo strano furto. In realtà l’uomo fugge con i preziosi animali e la ragazza del protagonista. Il povero Achille riprende la vita di sempre, trovando conforto nell’amore di Diana, l’ex amica di Gigi, che gli dimostrerà un’affettuosa simpatia.

 

Ore 16:30

Michelangelo, tegno nelle mani occhi e orecchi

Prosa

dal Teatro Romano di Fiesole, Dario Fo racconta il genio di Buonarroti. Una vera e propria immersione nella vita e nell’arte di Michelangelo, vissuto a cavallo tra Quattrocento e Cinquecento, un artista che ha profondamente trasformato il modo di pensare e di creare del Rinascimento.

 

Dalle ore 18:55

Sei cortometraggi istituzionali, di cui Fo è autore e sceneggiatore, programmati dalla Presidenza del Consiglio come educazione e invito al voto per le elezioni del 1958.

 

 

Tutto da rifare

Fo racconta dal Teatro Romano di Fiesole il genio di Buonarroti. Uomo del suo tempo, Michelangelo ha vissuto i grandi cambiamenti politici e religiosi che hanno attraversato e sconvolto l’Italia del Cinquecento e con le sue opere si è spesso contrapposto al potere vigente.

 

Barba e campanile

Sketch che vede un barbiere miope e il suo cliente immaginare le elezioni nei secoli scorsi, seguito da animazioni che spiegano come si vota.

Autori: Fo Dario - Fotografia: Scavarda A. - Montaggio: Montagnoni R. - Personaggi/Interpreti: Bonagura Gianni, Pisu Raffaele - Regia: Spina Sergio - Disegni: Lodolo S.

 

La lezione di papà

Sketch ambientato in famiglia seguito da animazioni spiega come si vota alle elezioni Autori: Fo Dario - Fotografia: Scavarda A. - Montaggio: Montagnoni R.

Personaggi/Interpreti: Bonagura Gianni, Siletti Mario, Dandolo Giusi - Regia: Spina Sergio - Disegni: Lodolo S.

 

Dente senza giudizio

Breve sketch: una coppia di coniugi, seduti al tavolo di un ristorante, discute aspramente sull'argomento del dente del giudizio. Il cameriere si avvicina al tavolo e interviene nella discussione. Autori: Fo Dario - Personaggi/Interpreti: Sofio Gisella, Bagolini Silvio, Pisu Raffaele - Regia: Spina Sergio - Disegni: Lodolo S.

 

Il pignolo prudente

Sketch comico che parla di un uomo che riceve, da un funzionario statale, il certificato elettorale e, con tono polemico e pignolo, spiega l'importanza di controllare il proprio certificato elettorale prima di recarsi alle urne. Autori: Fo Dario - Fotografia: Scavarda A. - Montaggio: Montagnoni R. - personaggi/Interpreti: Bonagura Gianni, Bagolini Silvio, regia Spina Sergio.

 

Amore ed elezioni

Sketch comico su elezioni tra un padre, una madre, una figlia e il suo pretendente. Autore Dario Fo  - con Valeria Moriconi, L . Pavese, R . Pisu - regia Sergio Spina.

 

Ore 19:55

Monetine da cinque lire (1959)

Originale televisivo in un atto di Paolo Emilio d'Emilio

Storia comico-amara di un povero impiegato e della sua delusione d'amore. Personaggi e interpreti: Monzelli: Fo Dario; Eugenia: Desabata Eliana; La madre: Ferro Lidia; la portinaia: Carena Anna; il cassiere: Pandolfini Piero; Alessi: Rossi Giampaolo - scene di Filippo Corradi Cervi - regia di Claudio Fino.

 

Ore 20:50

Gli imbianchini non hanno ricordi (1959)

Atto grottesco in cui si rincorrono motivi da circo equestre, spunti di vecchie comiche alla Charlot e gag da rivista.

Due falsi imbianchini capitati in casa di una signora vi trovano il di lei consorte, imbalsamato dalla moglie gelosa; credendo di averlo essi stessi ucciso per errore, aprono una serie di travestimenti e di equivoci di persona; alla fine, la puntura che quotidianamente doveva rinnovare il processo di mummificazione colpisce la donna, permettendo agli imbianchini e al marito di sfuggirle a favore di tre belle ragazze.

 

 

Ore 21:15

La fantastica storia di Chagall

Ultimo lavoro della serie dedicata ai grandi protagonisti della pittura occidentale che Rai 5 ha già proposto lo scorso anno. Il Maestro, partendo dai propri ricordi personali, ricostruisce l’itinerario del poetico e immaginifico artista russo, tra biografia e interpretazione critica. La serata è stata registrata al Teatro Grande di Brescia lo scorso 16 gennaio.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo