Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Cosa vedere in TV: appuntamenti dal 9 al 18 giugno

 Cosa vedere in TV: appuntamenti dal 9 al 18 giugno

9 giugno ore 21.15


Concerto Rachmaninoff-Sibelius - Direttore A. Pappano, Pianoforte A. Romanovsky”

Sibelius è oggi tra i compositori del passato più eseguiti nel mondo ma in Italia una vera popolarità stenta ancora a raggiungerla. Fa eccezione la Seconda Sinfonia, la più popolare tra le sette scritte dal compositore finlandese. 
La sinfonia fu iniziata nel 1900 in occasione di un soggiorno a Rapallo sulla Riviera ligure. Forse deriva da questa circostanza il fatto che rispetto alla precedente, la n.1 accesa da un vigoroso tono di leggenda, la Seconda risulti più distesa, luminosa quasi classicheggiante. In realtà tutto si sviluppa su un tema di tre note che percorre la sinfonia da cima a fondo secondo una procedura che fu stilema del compositore in tutto l'arco della sua lunghissima carriera creativa.
 In clima di tardo Romanticismo rientrano anche le due pagine di Rachmaninoff, la corrusca ma fascinosa “Isola dei morti” ispirata al celebre quadro di Böcklin e il giovanile ed esuberante Primo Concerto. Tutte pagine ideali per la classe di Antonio Pappano e per il virtuosismo del giovane pianista Alexander Romanovsky

10 giugno ore 21.15

Martha Argerich, mia madre (bloody daughter)

I pianisti Martha Argerich e Stephen Kovacevich sono due giganti della musica classica mondiale. La figlia trentaquattrenne Stéphanie decide di realizzare un film su di loro e, seguendoli da vicino, il suo intimo ritratto mette in discussione il rapporto tra una madre "dea", divisa tra carriera e vita privata, e le sue tre figlie.

11 giugno ore 21.15

Cirque du Soleil: Delirium

Il Cirque du Soleil è un circo canadese caratterizzato dall'assenza d'animali in scena. Nella sua lunga storia si è specializzato in mimo, acrobazie, giocoleria, con numeri molto spettacolari che uniscono l'atletismo degli arti in scena con l'impiego di tecnologie multimediali d'ultima generazione. 
Venne fondato nel 1984 Guy Laliberté a Montreal insieme a Gilles Ste-Croix e Daniel Gauthier.
Rai5 presenta Delirium lo spettacolo del 2006-2008, uno evento di proporzioni senza precedenti, che propone un mix all'avanguardia di musica e acrobazie, condite con gigantesche visioni multimediali, creato e diretto da Michel Lemieux e Victor Pilon Guidati.
 

DOMENICA 12 GIUGNO

RAI5 – CONCERTO PER MILANO

bozza c.s. - in attesa del testo di Paolo Cairoli

Domenica12 giugno 2016 uno dei luoghi simbolo di Milano si trasforma in una sala da concerto “open air”. A dirigere l’orchestra è Riccardo Chailly, direttore principale della Filarmonica della Scala. Con lui la regina indiscussa del pianoforte Martha Argerich, icona del pianismo internazionale e interprete straordinaria.

Il concerto si apre con le note de L’apprendista stregone, lo scherzo sinfonico di Paul Dukas su testi di Goethe, divenuto celebre anche per l’episodio del film di Walt Disney Fantasia del 1940. Di grande fascino ritmico è anche la musica del balletto russo L’oiseau de feu di Igor Stravinskij, di cui viene eseguita la Suite del 1919 con il suo grandioso Finale. Ravel è invece protagonista della seconda parte del programma: Martha Argerich è impegnata nel Concerto per pianoforte e orchestra in sol maggiore, tra i cardini del suo repertorio anche in una memorabile incisione con Claudio Abbado. La serata si conclude con il ritmo pulsante della musica del Bolero, tra le pagine più emozionanti e conosciute del compositore francese.

 

RAI5 – ARTE ALL’ARTE

Vissuto/visto

L’arte contemporanea come strumento di comprensione di molteplici aspetti della nostra attualità. Arnaldo Colasanti ci guida nel racconto tra scienza, filosofia, letteratura e sociologia in “Arte all’arte”, un programma in 4 puntate che Rai Cultura propone a partire da domenica 12 giugno alle 20.35 su Rai5.

 

Tema della prima puntata, dal titolo “Vissuto/visto”, è il rapporto tra esperienza e forma: quale la relazione tra la vita quotidiana e la memoria della storia dell’arte? “Vissuto” è la forza dirompente del disordine nella forma dell’arte; “visto” è la forza ordinativa delle presenze del passato.

 

LUNEDI’ 13 GIUGNO

RAI5 – TEATRO – “L’ARTE SECONDO FO: CORREGGIO CHE DIPINGEVA A TESTA IN GIU’”

Pittore visionario e innovatore, descritto come l’artista che «dipingeva appeso in cielo» per la sua capacità di fermare il pennello sulle volte delle cupole e dei palazzi ad altezze vertiginose, creando nello spettatore l'illusione di sfondare il tetto e arrivare al cielo; è Antonio Allegri da Correggio, uno dei massimi autori del Rinascimento, che Dario Fo racconta con una  lezione-spettacolo in onda lunedì 13 giugno alle 21:15 su Rai5.

 

La lezione è il terzo appuntamento con il ciclo di “lezioni” di storia dell’arte dal titolo “L’arte secondo Dario Fo”, che Rai Cultura propone ogni lunedì nel prime time di Rai 5. In ogni puntata lo scrittore, premio Nobel per la letteratura del 1997, in un itinerario a ritroso ripercorre gli sviluppi salienti dell’arte occidentale – in particolare italiana – attraverso le vicende dei suoi protagonisti, in cornici architettoniche e monumentali di grande bellezza.

 

RAI5 - GHIACCIO BOLLENTE

Pink Floyd – The story of wish you were here

Una band e un album leggendario, datato 1975: i Pink Floyd e “Wish You Were Here”. Una storia e i suoi dietro le quinte che rivivono nel documentario “Pink Floyd: The Story of “Wish You Were Here” che Rai Cultura propone lunedì 13 giugno alle 23:15 su Rai5.

  

Scritto e diretto da John Edginton, il film  inizia laddove tutto ha avuto fine, ovvero con  la reunion dei quattro fab floyd al Live Aid del 2005, ripercorrendo quell’indimenticabile momento in cui Roger Waters, rinnovò la dedica per un’ultima esecuzione di “Wish You Were Here” all’amico perduto Syd, genio creativo dei Pink Floyd. Interviste esclusive e inedite con tutte le personalità che hanno partecipato alla produzione permettono di conoscere i segreti di uno degli album più amati della storia del rock. David Gilmour, Nick Mason e Roger Waters ricordano con passione e affetto il personaggio di Syd Barrett, membro fondatore del gruppo, presto costretto all’isolamento da gravi problemi psichici. La sua genialità e il suo talento innovativo sono proprio il motivo scatenante di questo album, in cui i vecchi compagni desiderano, come recita il titolo, che Syd fosse ancora a loro fianco per condividere la storia dei Pink Floyd.

 

RAI5 – TESORI DELL’ANTICO EGITTO

Episodio 2

Da Tebe ai faraoni che hanno segnato l’arte dell’antico Egitto. Alastair Sooke alla scoperta dei siti dell’Età dell’Oro nel secondo episodio della serie “Tesori dell’antico Egitto” che Rai Cultura propone in onda lunedì 13 giugno alle 19:15 su Rai5.

 

Ori, mummie, piramidi sono i tesori più noti e raccontati dell'Antico Egitto. Il giornalista e critico d'arte Alastair Sooke, nella serie in tre episodi “Tesori dell’antico Egitto”, mostra quanti altri tesori non fatti di materiali preziosi ci abbiano in realtà lasciato gli egizi tra scienze, politica, religione e culto dei morti.

 

 

MARTEDI 14 GIUGNO

FILM – BEL AMI, STORIA DI UN SEDUTTORE

Con Robert Pattinson

Robert Pattinson è Georges Duroy, giovane parigino del XIX secolo, pronto a passare tra i tradimenti e l'amore di donne agiate e potenti per la propria carriera giornalistica. “Bel ami, storia di un seduttore”, adattamento cinematografico del romanzo di Maupassant, è il film che Rai Cultura propone martedì 14 giugno alle 21:15 su Rai5.

Regia PHILIPPE CLAUDEL

Cast ROBERT PATTINSON, KRISTIN SCOTT THOMAS, ELSA ZYLBERSTEIN

Anno 2008

Nazione Francia

Durata 108'

 

RAI5 – TESORI DELL’ANTICO EGITTO

Episodio 3

L’ultimo millennio dell’antica civiltà egiziana prima delle invasioni, dell'emergere delle super potenze del Mediterraneo e dell’inevitabile caduta. Tesori d'arte, divinità, mummie e animali sono i protagonisti del terzo ed ultimo episodio della serie “Tesori dell’antico Egitto” che Rai Cultura propone in onda lunedì 13 giugno alle 19:15 su Rai5.

Ori, mummie, piramidi sono i tesori più noti e raccontati dell'Antico Egitto. Il giornalista e critico d'arte Alastair Sooke, nella serie in tre episodi “Tesori dell’antico Egitto”, mostra quanti altri tesori non fatti di materiali preziosi ci abbiano in realtà lasciato gli egizi tra scienze, politica, religione e culto dei morti.

 

 

MERCOLEDI 15 GIUGNO

RAI5 – MUSIC ICONS Le leggende della musica in prima serata su Rai 5

Tropicalia

Artisti che hanno appassionato intere generazioni. Concerti leggendari che hanno infiammato il pubblico. Canzoni indimenticabili. Emozioni eterne. 

Da Frank Sinatra a James Brown, da Billie Holiday ai The Jam di Paul Weller fino a Caetano Veloso, Rai Cultura intraprende un viaggio nella musica alla scoperta di icone dal fascino immortale, inaugurando un nuovo spazio musicale che prende il via il 15 giugno su Rai5 con “Tropicalia” e prosegue per l’intera estate con un appuntamento fisso il mercoledì alle 21:15: uno spazio imperdibile con i migliori docu-film internazionali che raccontano la vita e le creazioni di cantanti e musicisti che hanno rivoluzionato il rock, il pop e il jazz.

“Tropicália”, che apre il ciclo mercoledì 15 giugno, è il film-documentario di Marcelo Machado dedicato ai principali interpreti di uno dei movimenti brasiliani più significativi, il tropicalismo.

Il documentario esplora un importante cambiamento nella storia del Brasile di fine anni ’60: materiale d’archivio, immagini mozzafiato e testimonianze dei protagonisti del gruppo, compresi Caetano Veloso, Gilberto Gil, Tom , Arnaldo e Sérgio Dias (Os Mutantes). E poi ovviamente c’è la musica, canzoni pop mescolate al folk tradizionale brasiliano e al rock in grado di creare un sound mai sentito prima e che, col tempo, ha ispirato e influenzato molti musicisti contemporanei tra cui David Byrne, Damon Albarn e Beck.

 

RAI5 - GHIACCIO BOLLENTE

The story of James Brown

Padrino del Soul, Sig. Dinamite, Funky President: sono alcuni dei soprannomi che James Brown si è guadagnato. Paladino della lotta per i diritti civili ma anche uomo superbo, megalomane, auto celebrativo e poco umile, accusato e denunciato più volte per violenza domestica. Il cantante è stato una figura molto controversa. A raccontarlo è James Brown in persona, nel documentario “The Story of James Brown”, in onda mercoledì 15 giugno alle 23:45 su Rai5.

Nel filmato l’artista si racconta, nel suo americano poco articolato, e ripercorre la sua ascesa al successo. Contribuiscono al racconto anche filmati, apparizioni televisive, repertorio raro e gli interventi di Bobby Byrd e Maceo Parker, membri della sua band.

Nato il 3 maggio 1933 in una baracca nella campagna del South Carolina, cresce in un bordello di Augusta, in Georgia, senza conoscere l'amore e le cure di genitori. Abbandonato a se stesso, sopravvive compiendo piccoli furti, raccogliendo cotone e facendo il lustrascarpe. Tra i suoi interessi, prende il sopravvento la musica, a partire dal gospel per poi espandersi allo swing e al Rhythm and Blues, e proprio la musica diventa la sua salvezza. A 13 anni forma la sua prima band.

 

RAI5 – I TESORI NASCOSTI DELL'AFRICA, DELL'AUSTRALIA E DELL'INDIA

I tesori nascosti dell’Africa

Le forme d'arte cosiddette 'primitive' sopravvivranno all'avanzare della modernità? È l’interrogativo a cui cerca di rispondere Griff Rhys Jones, attore inglese e appassionato d'arte, nella serie “I tesori nascosti dell'Africa, dell'Australia e dell'India” in onda da mercoledì 15 giugno alle 19:15 su Rai5. L’attore intraprende  un viaggio intorno al mondo alla ricerca di culture isolate con una forte tradizione artistica. In tre puntate monografiche dedicate ad Africa, Oceania e India, si mette sulle tracce della produzione umana più affascinante, che coniuga abilità manuale, mistero, emozione ed energia. Al centro del primo episodio sono le tradizioni artistiche dell'Africa Occidentale e del popolo maliano dei Dogon, che attribuisce alla scultura poteri straordinari.

 

RAI5 – NILO RE DEI FIUMI

Le montagne della Luna

La natura, i misteri e i popoli che vivono lungo il corso del Nilo, il fiume più lungo del mondo, culla di una delle più interessanti civiltà del passato, prima di diventare una risorsa economica fondamentale per molti paesi dell'Africa contemporanea. Sono gli argomenti al centro della serie in tre episodi “Nilo, re dei fiumi”, che Rai Cultura trasmette da mercoledì 15 giugno alle 15:00 su Rai5.

Ciascun episodio è dedicato a una delle macro regioni che il Nilo attraversa nella sua corsa dalle sorgenti tra Uganda e Repubblica Democratica del Congo al Mar Mediterraneo, per un racconto visivamente spettacolare della vita sulle sponde di quello che è riconosciuto come il 're dei fiumi'. Piante, animali e habitat diversi, cascate maestose e montagne inesplorate, tradizioni religiose e culture remote trovano posto in ogni puntata, insieme a questioni legate allo sfruttamento delle risorse idriche, intorno alle quali gira l'economia di paesi come Etiopia, Sudan ed Egitto.

Nel primo episodio, la ricerca delle misteriose sorgenti del grande fiume, nella catena montuosa del Ruwenzori, tra Uganda e Repubblica Democratica del Congo, seguendo il corso del fiume fino all'immenso lago Vittoria. Sarà un'occasione per conoscere piante e animali che vivono lungo il Nilo, in un ecosistema estremamente diversificato, che l'azione dell'uomo ha talvolta messo in pericolo.

 

RAI5 – 1000 GIORNI PER IL PIANETA TERRA

Gli squali di Isla del Coco

Un viaggio intorno al mondo per svelarne le straordinarie bellezze e comprendere i meccanismi complessi della vita e valutare le sfide quotidiane al fragile equilibrio dell’ambiente. Lo intraprende la serie “1000 giorni per il pianeta Terra”, che Rai Cultura propone a partire da mercoledì 15 giugno alle 14:15 su Rai5.

Protagonista del primo episodio è uno dei più spettacolari luoghi di immersione al mondo, l'Isola di Cocco in Costa Rica. L'abbondanza degli squali in questa riserva marina protetta attira i bracconieri che durante la notte eludono la sorveglianza per catturare questi grandi predatori, mettendo in pericolo il delicato equilibrio dell’ambiente marino.

 

GIOVEDI  16 GIUGNO

RAI5PETRUSKA PRESENTA “IL RAGAZZO DEL RISCIO’”

Ore 21:15

Nella Pechino degli anni Venti un ragazzo vive stentatamente tirando il risciò da mattina a sera. Il suo sogno è diventare proprietario del suo veicolo e a prezzo di sacrifici inauditi ci riesce. Circostanze avverse lo risospingono verso la condizione precedente e per anni la sua vita si consuma sempre più stanca e desolata.

Dalla trama del bellissimo romanzo di Lao She, Il ragazzo del risciò, il compositore Guo Wenjing ha scritto un’opera capace di fondere due culture antiche e lontane; portata in scena per la prima volta a livello europeo in occasione della chiusura della nona edizione del Festival MITO al Teatro Regio di Torino, Rai Cultura la propone in onda giovedì 16 giugno alle 21.15 su Rai5

Un’occasione unica per conoscere o approfondire un mondo, quello cinese, che pur mantenendo una lontananza geografica, è sempre più vicino per stili di vita e per presenza nel nostro Paese. Il ragazzo del risciò di Guo Wenjing è stato rappresentato a Pechino, in prima mondiale, il 25 giugno 2014, ottenendo un grandissimo successo, grazie alla capacità del compositore di mescolare abilmente il belcanto con la vocalità cinese, tecniche di composizione occidentali e sonorità tipiche della musica tradizionale cinese, dando vita a un’originalissima voce nel panorama dell’opera. Il percorso artistico di Guo Wenjing ha ricevuto ampio apprezzamento di pubblico e critica, che così si è espressa a favore dell’opera del compositore: «una bellezza musicale e una potenza drammatica senza eguali» (Le Monde); «una musica pungente e vivida» (The Guardian); «un senso delle potenzialità in ambito operistico estremamente originale» (The Independent).

 

RAI5 – I TESORI NASCOSTI DELL'AFRICA, DELL'AUSTRALIA E DELL'INDIA

I tesori nascosti dell’Australia

Alla scoperta dell'arte dei popoli guerrieri di Papua Nuova Guinea e dell'Australia. Nell’episodio “I tesori nascosti dell’Australia”, in onda giovedì 16 giugno alle 19:15 su Rai5, l’attore inglese Griff Rhys Jones ripercorre le tappe del viaggio dell'antropologo Alfred Cort Haddon che nel 19mo secolo riportò in Inghilterra dall'Australia centinaia di manufatti dallo stretto di Torres. Ancora oggi, l'arte sacra di questi luoghi sopravvive ed è strettamente legata a pratiche di stregoneria, tabù e rituali proibiti.

Griff Rhys Jones, attore inglese e appassionato d'arte, nella serie “I tesori nascosti dell’Africa, dell’Australia e dell’India”, intraprende un viaggio intorno al mondo alla ricerca di culture isolate con una forte tradizione artistica. Vuole scoprire se le forme d'arte cosiddette 'primitive' sopravvivono e sopravviveranno all'avanzare della modernità. La serie prevede tre puntate monografiche dedicate ad Africa, Oceania e India sulle tracce della produzione umana più affascinante, che coniuga abilità manuale, mistero, emozione ed energia.

 

RAI5 – NILO RE DEI FIUMI

Acque tumultuose

Il lungo viaggio del Nilo dal Lago Vittoria verso il Sudan, attraverso paesaggi variegati, canyon e praterie, abitati da animali rari e talvolta a rischio estinzione. Sono gli scenari descritti nel secondo episodio della serie “Nilo, re dei fiumi”, in onda giovedì 16 giugno alle 14:45 su Rai5. In questo tratto anche gli insediamenti umani giocano un ruolo importante nell'economia naturale del grande fiume; e a volte non basta proteggere un'area per dichiararla fuori pericolo.

La serie in tre episodi “Nilo, re dei fiumi” descrive la natura, i misteri e i popoli che vivono lungo il corso del Nilo, il fiume più lungo del mondo e culla di una delle più interessanti civiltà del passato, prima di diventare una risorsa economica fondamentale per molti paesi dell'Africa contemporanea. Ciascun episodio è dedicato a una delle macro regioni che il Nilo attraversa nella sua corsa dalle sorgenti tra Uganda e Repubblica Democratica del Congo al Mar Mediterraneo, per un racconto visivamente spettacolare della vita sulle sponde di quello che è riconosciuto come il 're dei fiumi'. Piante, animali e habitat diversi, cascate maestose e montagne inesplorate, tradizioni religiose e culture remote trovano posto in ogni puntata, insieme a questioni legate allo sfruttamento delle risorse idriche, intorno alle quali gira l'economia di paesi come Etiopia, Sudan ed Egitto.

 

RAI5 – 1000 GIORNI PER IL PIANETA TERRA

Il canto delle megattere

È uno dei più straordinari fenomeni sonori del regno animale e ancora oggi gli scienziati non hanno saputo completamente spiegarlo. È il canto delle megattere, fenomeno al centro del secondo episodio della serie “1000 giorni per il pianeta terra”, in onda giovedì 16 giugno alle 14:00 su Rai5. In questa puntata ascolteremo i maschi che cantano con vigore durante la stagione riproduttiva a Silver Bank, nella Repubblica Dominicana.  

La serie in 10 episodi “1000 giorni per il pianeta Terra” svela le straordinarie bellezze del nostro pianeta per comprendere i meccanismi complessi della vita e valutare le sfide quotidiane al fragile equilibrio dell’ambiente.

 

VENERDI 17 GIUGNO

RAI5 – FILM DOC Nata per volare

Lavorare, sperimentare, spingersi all’estremo, “volare”: questa la visione di Elizabeth Streb, ballerina, coreografa, famosa nel mondo della danza contemporanea come la creatrice della ‘Pop Action’. Il ritratto di una donna intelligente e determinata, ossessionata dall'idea che gli esseri umani possano realmente "volare". La racconta il film documentario che Rai Cultura propone venerdì 17 giugno alle 21:15 su Rai5.

Regia CATHERINE GUND
Anno 2013
Nazione USA
Durata 84'

 

RAI5 – I TESORI NASCOSTI DELL'AFRICA, DELL'AUSTRALIA E DELL'INDIA

I tesori nascosti dell’India

I meravigliosi tessuti tradizionali del Gujarat, realizzati a mano e decorati con spettacolari ricami e antiche tecniche di tintura sono i protagonisti del terzo e ultimo episodio della serie “I tesori nascosti dell’Africa, dell’Australia e dell’India”, in onda venerdì 17 giugno alle 19:00 su Rai5.

Griff Rhys Jones, attore inglese e appassionato d'arte, nella serie “I tesori nascosti dell’Africa, dell’Australia e dell’India”, intraprende un viaggio intorno al mondo alla ricerca di culture isolate con una forte tradizione artistica. Vuole scoprire se le forme d'arte cosiddette 'primitive' sopravvivono e sopravviveranno all'avanzare della modernità. La serie prevede tre puntate monografiche dedicate ad Africa, Oceania e India sulle tracce della produzione umana più affascinante, che coniuga abilità manuale, mistero, emozione ed energia.

 

RAI5 – NILO RE DEI FIUMI

Vita al deserto

In Egitto, il Nilo non è semplicemente un fiume, ma il luogo dove è fiorita, e scomparsa, una delle più grandi civiltà del mondo antico, prima di diventare una primaria fonte di acqua, intorno alla quale gira molta dell'economia del paese moderno. Lo spiega il terzo e ultimo episodio della serie “Nilo, re dei fiumi”, in onda venerdì 17 giugno alle 14:45 su Rai5. In questa puntata, il grande fiume corre attraverso le vaste distese semi desertiche del Sudan e dell'Egitto. Diventa una risorsa insostituibile per le regioni dedicate all'agricoltura, ma anche per grandi città come Khartum e Il Cairo.

La serie in tre episodi “Nilo, re dei fiumi” descrive la natura, i misteri e i popoli che vivono lungo il corso del Nilo, il fiume più lungo del mondo e culla di una delle più interessanti civiltà del passato, prima di diventare una risorsa economica fondamentale per molti paesi dell'Africa contemporanea. Ciascun episodio è dedicato a una delle macro regioni che il Nilo attraversa nella sua corsa dalle sorgenti tra Uganda e Repubblica Democratica del Congo al Mar Mediterraneo, per un racconto visivamente spettacolare della vita sulle sponde di quello che è riconosciuto come il 're dei fiumi'. Piante, animali e habitat diversi, cascate maestose e montagne inesplorate, tradizioni religiose e culture remote trovano posto in ogni puntata, insieme a questioni legate allo sfruttamento delle risorse idriche, intorno alle quali gira l'economia di paesi come Etiopia, Sudan ed Egitto.

 

RAI5 – 1000 GIORNI PER IL PIANETA TERRA

I bradipi di Panama

Trascorre la maggior parte della sua vita sui rami degli alberi ed è un vero artista del mimetismo. Il terzo episodio della serie “1000giorni per il pianeta Terra”, in onda venerdì 17 giugno alle 14:00 su Rai5, racconta il bradipo. Fra questi animali, sono stati di recente scoperti i pochi esemplari di una specie rarissima, una delle più rare del pianeta, con solo 60 esemplari inventariati negli ultimi anni. 

La serie in 10 episodi “1000 giorni per il pianeta Terra” svela le straordinarie bellezze del nostro pianeta per comprendere i meccanismi complessi della vita e valutare le sfide quotidiane al fragile equilibrio dell’ambiente.

 

SABATO 18 GIUGNO

RAI5 – TEATRO: TESORO

di Pantakin

La storia dell’uomo, delle sue necessità primarie, di incontri, magia e sogni. Protagonisti di questo viaggio una troupe di sette acrobati cubani, dotati di una ancestrale visceralità ma anche di una tecnica raffinata, eredità del legame con la Scuola di Circo di Stato di Mosca, che mettono in gioco discipline quali la pertica, la stanga russa e l'altalena, arrivando a compiere evoluzioni di altissima spettacolarità accompagnati dalle musiche del maestro Carlo Cialdo Capelli, tra ritmi caraibici e melodia italiana. È lo spettacolo di teatro acrobatico che Rai Cultura propone sabato 28 giugno alle 21:15 su Rai5.

Gli autori Marcello Chiarenza e Alessandro Serena hanno tratto ispirazione da capolavori della letteratura mondiale dove il mare è protagonista. Lo spettacolo, la cui produzione esecutiva è curata da Pantakin da Venezia, ha debuttato nel giugno 2006 al Festival del circo contemporaneo di Grugliasco (To). È seguita una tournèe estiva che oltre all’Italia ha raggiunto il Belgio, la Francia, l’Ungheria e la Spagna, dove lo spettacolo è stato  premiato tra le migliori produzioni presentate alla Fiera Internazionale del Teatro di Tàrrega.

 

RAI5 - ALBUM PAOLINI

Notte d’agosto del ’74

Finalmente realizzo un sogno, entrare in teatro sopra una locomotiva a vapore e parlar di treni dentro una stazione, di notte, con l’odore del carbone… questo non posso raccontarvelo, per tutto il resto ci provo”. Sono le parole di Marco Paolini in “Notte d’agosto del ‘74”, la prima di cinque puntate tratte dallo spettacolo ‘Stazioni di transito’, che Rai Cultura propone in onda sabato 18 giugno alle 22.30 su Rai5.

Protagonisti dello spettacolo sono treni, stazioni, viaggi lungo binari che attraversano tutto lo stivale. Treni dai nomi evocativi come Orient Express, Settebello, Arlecchino, che passano per Verona, Arezzo e Bologna con le loro stazioni di transito, per Rovigo e Piacenza con i loro ponti in ferro, o si fermano a Roma Termini, a Venezia Santa Lucia, o ancora treni che continuano il loro interminabile viaggio toccando tutte le stazioni delle isole di Sicilia e Sardegna… Luogo di ritrovo, nelle notti d’agosto, il bar della Jole da dove questi treni si sentono passare.

Gli Album sono una biografia collettiva, nata dagli spettacoli teatrali che Marco Paolini ha iniziato a portare nei teatri italiani 25 anni fa e che hanno preceduto e convissuto con i suoi spettacoli più conosciuti. Il progetto parte dagli Album, racconti teatrali costruiti lungo un arco temporale che va dal 1964 al 1984, per realizzare un prodotto audiovisivo originale, attualmente articolato in 12 puntate.

 

RAI5 - GHIACCIO BOLLENTE

Umbria Jazz: BB King

Molti hanno cercato di riprodurre – magari semplificandola – la sua musica, nessuno però vi è andato vicino. BB King è riuscito a sviluppare uno stile unico, nel quale si fondono a meraviglia il blues tradizionale elettrico (il blues urbano), lo swing del jazz, il mainstream e il pop. Gli artisti che dichiarano B. B. King tra le loro influenze principali non si contano: Eric Clapton, Mike Bloomfield, Albert Collins, Buddy Guy, Freddie King, Jimi Hendrix, Johnny Winter, Albert King e molti altri e non c'è chitarrista blues, famoso o sconosciuto, che non abbia in repertorio qualche fraseggio che il "maestro" con la sua preziosa chitarra Lucille ha ideato e suonato molto tempo prima. Uno dei suoi meriti principali è quello di aver reso omogenei i suoni di chitarra e voce, una il prolungamento dell’altra. Rai Cultura rende omaggio a questo grande artista riproponendo una sua esibizione del 1993 a Umbria Jazz, in occasione del ventennale della manifestazione, in onda sabato 18 giugno alle 23:15 su Rai5.

Nato nel 1925 nel profondo sud degli Stati Uniti, ha avuto il primo contatto con la musica cantando nel coro gospel della sua chiesa e suonando agli angoli delle strade. Decisivo l’ascolto a Memphis di T-Bone Walker, ovvero colui che è sempre stato il suo idolo e modello. Una carriera straordinaria la sua: B.B. King è il più celebrato, onorato, imitato ed amato artista blues in attività, ed il suo nome è ormai parte imprescindibile della storia di questa musica. Il suo carisma fra i chitarristi moderni è incalcolabile, e non solo il blues ma anche il rock e il pop gli devono molto.

 

RAI5 – 1000 GIORNI PER IL PIANETA TERRA

Cayman - lotta per la sopravvivenza

Nelle Isole Cayman l'esplosione demografica ha avuto forti ricadute sull'equilibrio dell'ambiente e ha modificato l'habitat di alcune specie animali, mettendo in pericolo la loro sopravvivenza. Tra queste la famosa iguana blu… Lo spiega il quarto episodio della serie “1000 giorni per il pianeta terra”, in onda sabato 18 giugno alle 14:45 su Rai5.

La serie in 10 episodi “1000 giorni per il pianeta Terra” svela le straordinarie bellezze del nostro pianeta per comprendere i meccanismi complessi della vita e valutare le sfide quotidiane al fragile equilibrio dell’ambiente.

 

Tags

Condividi questo articolo